Vecchie glorie

Ci sono quelli che hanno un sacco di maglie delle squadre, che poi magari nella vita tornano anche utili. Io invece non ne ho mai avute molte, o meglio una sola, tanti anni fa, con il numero 9: era la maglia di Abel Balbo (naturalmente, della Roma). Erano i primi anni ’90, gli anni in cui mi appassionavo al calcio e al tifo, ed ero molto orgoglioso di quella maglia con cui ogni tanto andavo a giocare a calcetto – con risultati per nulla degni. Il mio ricordo di Balbo è però ormai più o meno legato solo a quella maglia. Insomma, adesso mi sembra sia improvvisamente tornato in vita. E però non così, povero Balbo.

platt

Ma c’è chi sta peggio. Più o meno negli stessi anni in Italia giocava, con degnissimi risultati, David Platt. Ora fa il telecronista su sky sport in Inghilterra, e ieri sera commentava Chelsea-Juventus: grasso, con il doppio mento, del tutto fuoriluogo con la cravatta che gli stringeva il collo, del tutto fuoriluogo in questo ruolo. Però i commenti non erano male.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: