120 minuti piu’ rigori

Bisogna essere cretini ad affidare la gioia della serata e dei giorni a venire a 11 tizi (piu’ riserve) che non conosci neanche. Certo ti sembra di conoscerli, conosci i nomi, magari anche qualcosa delle loro vite, ma no, sono dei perfetti sconosciuti. Eppure ogni volta ci ricasci, e ogni tanto magari sono 5 piu’ cambi, o 15 e varie sostituzioni, oppure e’ uno solo che muove i pedali aiutato dalla sua squadra. Ma ci ricaschi sempre. E cosi’ stai li’, in piedi, 120 minuti, piu’ recupero, mezzo digiuno, in un pub circondato da tifosi dell’Arsenal, a vedere gente piazzata in ruoli improponibili, Baptista giocare in maniera indecente, Spalletti che inarca le sopracciglie come non mai, e via dicendo. Poi succedono anche cose divertenti in quei 120 minuti piu’ recupero e 8 rigori, tipo cerchi di vendere al tuo vicino che ha la maglietta rossa (con falce e martello, molto rara da queste parti) la tua teoria per cui Van Persie sarebbe un fascista, e poi sorridi anche quando l’altro vicino con la maglietta rossa (dell’Arsenal, piuttosto comune da queste parti) appena entra Montella esclama qualcosa del tipo “guarda sto sessantenne che entra solo per tirare il rigore!”. Ora, dopo questi 120 minuti piu’ 8 rigori, quasi tre ore in piedi, ti giri ancora verso il televisore, e ti rendi conto che la tua gioia della serata e dei giorni a venire non e’ affidata piu’ a 11 giocatori piu’ riserve, ma ai piedi di Max Tonetto…e no cazzo, nun se po, Max Tonetto no!

Ps: tornando a casa, per la precisione nella strada dal pub alla bici, per la prima volta da quando sono a Londra (che ha la nomea, in Italia, di citta’ pericolosa) ho avuto un attimo di paura. C’era un accenno di rissa, vedo 3 ragazzi che ne rincorrono uno, ed altri che spuntato da stradine laterali. Qualche urlo, qualcuno che si ferma per non andare la’ in mezzo. Mi fermo anche io, chiedo informazioni un attimo spaventato. Poi ascolto con calma le grida, dicono piu’ o meno: “ah stronzo, e girate. ‘nfame, fermate che arivo”. Ricomincio a camminare, sollevato, dato che difficilmente mi avrebbero menato, ma anche con un po’ di vergogna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: