Maroni e il senso dell’umorismo

Ieri sera a Ballarò Crozza, in chiusura della sua copertina, ha fatto una battuta – non troppo divertente, alla fine – su Maroni e Belpietro. Ma su, una battuta è una battuta, non c’è bisogno di prendersela troppo. Maroni invece se l’è presa, come si evince dal filmato. Fortuna che Bordone oggi ci spiega come stanno le cose.

È una terra che conosco bene. E so che il senso dell’umorismo non è proprio di casa. C’è un po’ di goliardia, un po’ di schiaffo del soldato, un po’ di battute sulla figa, ma di senso dell’umorismo pochino. […]

Se uno fa le battute a sfondo politico, quelle che hanno un contenuto, loro si offendono perché non accettano la provocazione di parte eccetera; se fa delle battutine che sono un filo sopra tira il dito proot, allora dicono che sono attacchi meschini cui non intendono rispondere (alla battute adesso si risponde? c’è il diritto di replica alle battute?! la par condicio satirica???!!!).
Anche alla luce di quello che successe durante il primo governo Belusconi, quando l’allora Ministro Maroni promesse soldi subito per l’alluvione in Piemonte, e i soldi arrivarono tardi e male, io mi prenderei la battuta, abbozzerei un sorriso, e andrei avanti. L’aria da lesa maestà è sempre sconsigliabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: