ROMAFICTIONFEST – La storia popolare

Chiusa ieri la terza edizione con oltre 43 mila spettatori

È tornata, più bella che mai. Nera, affascinante, linee perfette, un ritrovato tecnologico potentissimo con la voce suadente e meccanica di Val Kilmer. Stiamo parlando naturalmente di Kitt (Knight Industries Three Thousand), l’auto con intelligenza artificiale protagonista del telefilm Supercar (il cui titolo originale era Knight Rider), vero e proprio cult negli anni ’80. Al FictionFest è passato Knight Rider, episodio pilota del sequel di quella serie che fu sicuramente una delle più seguite della televisione italiana. Al volante della nuova auto che ha creato il dottor Graiman c’è Justin Bruening, un ex militare ora pieno di debiti, che ha un passato di passione con la figlia di Graiman, Sarah (interpretata da Deanna Russo). Mille intrecci, spesso complicati e l’immancabile cameo di David Hasseloff (che guidava Kitt nell’originale).
Knight Rider è già cult prima di essere trasmessa in tv in Italia (arriva in agosto su Sci Fi – Steel, mentre negli Usa ha riscosso discreti risultati). Il pilot visto nella multisala Adriano, sede della kermesse, è molto patriottico del tipo «noi americani dobbiamo salvare il mondo», ma ben ancorato alla contemporaneità (si parla addirittura dei contractors e della guerra in Iraq), e con quel tocco di trash che permette di riderci su.
Knight rider è stato proiettato nella sezione Noon@night, dove trovano spazio opere diventate dei veri fenomeni di culto, altra sezione dell’ampio panorama del Fictionfest romano che si è chiuso ieri. Offerta ampia e variegata, da prodotti davvero popular e commerciali a documentari di ricerca, passando per delizie trash riservate agli appassionati. Forse comprimere tutto in cinque giorni è limitante, considerando anche la forma delle miniserie e lunghe serie di cui magari si potrebbero proiettare più puntate. Quest’anno comunque, come quello passato del resto, gli organizzatori si possono dichiarare soddisfatti, e segnali incoraggianti arrivano anche dall’industria, che si sta guadagnando uno spazio sempre maggiore all’interno della kermesse («più di 1.000 i partecipanti e oltre 90 ospiti internazionali provenienti dai 6 continenti» dicono le cifre ufficiali).
Tra le altre produzioni vale la pena di segnalare 23F – El día más difícil del Rey (concorso miniserie), film tv in due puntate che ricostruisce i giorni difficili e drammatici del golpe del febbraio 1981 in Spagna. Gli eventi sono raccontati dal punto di vista del Re Juan Carlos, interpretato da Lluís Homar, descritto come un tontolone ma perfettamente in grado di ridestarsi quando se ne presenta l’occasione, durante il tentato golpe di Tejero. Ben caratterizzate anche le figure degli altri componenti della famiglia reale, la moglie, le infante Elena e Cristina, e il più piccolo, Felipe, che ci regala una scena meravigliosa quando va a parlare con il padre impegnato indrammatiche faccende di stato con un Big Jim in mano. Il film è un susseguirsi di telefonate, riprese di interni di palazzi spagnoli, primi piani su volti tesissimi, goffi militari desiderosi di gloria. Girato come un instant movie «in ritardo», ogni tanto (soprattutto all’inizio) ricorda una telenovela argentina, mentre gli va dato atto di portare all’attenzione del pubblico spagnolo in modo sostanzialmente corretto un importante evento della storia della «giovane» democrazia spagnola. Perché, anche se ogni tanto da queste parti ce lo scordiamo, riflettere sulla propria storia per mezzo fiction tv popolare in certi casi è possibile, oltre che necessario.

Per Il Manifesto, qualche giorno fa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: