L’hanno ammazzato

il primo aprile del 2009 fu ucciso Ian Tomlinson, un edicolante inglese che ebbe la sfortuna di passare vicino alle manifestazioni contro il G20 di Londra e la polizia che tentava di reprimerle. Ero pochi metri più in là, e mi ricordo il clima di quel giorno, l’assurdo sistema adottato dalle forse dell’ordine per controllare la manifestazione, il nervosismo, lo shock che venne dopo, specie in un paese non certo abituato a manifestazioni violente di piazza. Dopo due anni, racconta Il Post, è stato stabilito anche da un punto di vista legale che quello di Tomlison fu omicidio. Pagherà probabilmente un poliziotto di nome Simon Harwood, l’agente che ha fisicamente spinto l’uomo, ma la colpa è solo parzialmente sua, quanto di chi stava ai piani alti e organizzò e gestì la piazza in quel modo, portando gli stessi poliziotti a esasperarsi e innervosirsi più del dovuto. Almeno è stato accertato che non fu infarto, come goffamente venne fatto credere in un primo momento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: